ⓘ L'enciclopedia libera. Lo sapevi che? pagina 484



                                               

Hercules Graphics Card

Fu molto comune sugli IBM PC compatibili connessa a monitor monocromatici a fosfori verdi, ambra o bianchi. Supportava una delle più alte risoluzioni in modalità testo e ununica risoluzione grafica. Nel 1984 il suo prezzo di listino era di 499 do ...

                                               

IBM 8514

L IBM 8514 è una scheda video della IBM che supporta una risoluzione di 1024×768 pixel a 256 colori alla frequenza di 43.5 Hz in modalità interlacciata, o 640×480 a 60 Hz non-interlacciata. IBM, insieme a questa scheda video, vendeva anche un mon ...

                                               

Monochrome Display Adapter

Il Monochrome Display Adapter fu introdotto nel 1981 da IBM come standard video per lIBM PC. LMDA non supporta alcuna modalità grafica, permette solo di visualizzare testo monocromatico disposto in 80 colonne per 25 righe ad alta risoluzione.

                                               

Multicolor Graphics Array

La Multi-Color Graphics Array fu il precursore della Video Graphics Array che divenne lo standard per le schede video. LIBM PS/2 Modello 25, introdotto sul mercato nel 1987, era equipaggiato con una MCGA integrata sulla scheda madre. La MCGA avev ...

                                               

Quarter Video Graphics Array

La Quarter Video Graphics Array è la definizione correntemente utilizzata per indicare la risoluzione di 320×240 pixel. La VGA originale IBM aveva una risoluzione di 640×480 pixel quindi la risoluzione 320×240 pixel è esattamente la metà sia in o ...

                                               

QXGA

La risoluzione QXGA è una risoluzione standard de facto che non è approvata ufficialmente da nessuna organizzazione. Spesso i monitor con questa risoluzione vengono chiamati monitor da tre mega pixel, ossia da 3 milioni di pixel, in quanto su un ...

                                               

Super eXtended Graphics Array

Con Super eXtended Graphics Array si fa riferimento ad una risoluzione standard di 1280×1024 pixel che, con i suoi 1 310 720 pixel, rappresenta unevoluzione dello standard originale IBM eXtended Graphics Array. alcuni produttori, inizialmente, ha ...

                                               

Super Video Graphics Array

Super Video Graphics Array, quasi sempre abbreviato in Super VGA o Ultra VGA o semplicemente SVGA o UVGA, è un termine generico che copre una vasta gamma di standard relativi al collegamento video per computer. Promosso inizialmente dalla Video E ...

                                               

SXGA+

La risoluzione SXGA+ è una risoluzione standard de facto che non è approvata ufficialmente da nessuna organizzazione. È comune su molti laptop con schermo LCD da 14" o 15" ma ci sono anche alcuni laptop ultraportabili di fascia alta con monitor 1 ...

                                               

UXGA

La risoluzione UXGA è una risoluzione standard de facto che non è approvata ufficialmente da nessuna organizzazione. Spesso, specie in campo medico, i monitor con questa risoluzione vengono chiamati monitor da due mega pixel, ossia da 2 milioni d ...

                                               

Video Graphics Array

Le specifiche VGA sono le seguenti: gestione di schermo suddiviso modalità Packed-pixel: 256 colori Modalità 13h 256 KiB di RAM Video frequenza daggiornamento fino a 70 Hz clock principale selezionabile fra 25.175 MHz o 28.322 MHz gestione hardwa ...

                                               

Wide Extended Graphics Array

La risoluzione Wide Extended Graphics Array più conosciuta con Wide XGA o più semplicemente WXGA deriva dalla risoluzione eXtended Graphics Array 1024×768 ampliandone però la visuale orizzontale così da avere un aspect ratio di 16:9. In realtà no ...

                                               

XGA+

L XGA+ non è una vera e propria risoluzione standard, almeno non lo è nel mondo dei PC. Con XGA+ ci si riferisce alla risoluzione di 1152×864, che è la risoluzione 4:3 più ampia sotto il milione di pixel adottata su alcune schede video.

                                               

Tipo di dato

Un tipo di dato, in informatica, indica linsieme di valori che una variabile, o il risultato di unespressione, possono assumere le operazioni che su tali valori si possono effettuare. Dire per esempio che la variabile X è di tipo "numero intero" ...

                                               

Bit

Bit ha due significati diversi, a seconda del contesto in cui si usa: in informatica è una cifra binaria, ovvero uno dei due simboli del sistema numerico binario, classicamente chiamati zero 0 e uno 1; si può parlare di numero di 8, 16, 32. bit, ...

                                               

Byte

Un byte è una sequenza di bit, il cui numero dipende dallimplementazione fisica della macchina sottostante. Il termine è derivato dallinglese bite, scelto per assonanza con bit, ma variato per evitare confusioni di pronuncia. Il byte è divenuto l ...

                                               

Costante (informatica)

In informatica una costante identifica una porzione di memoria il cui valore non varia nel corso dellesecuzione di un programma. Le costanti possono essere prevalentemente di tre tipi, costanti numeriche, costanti di carattere oppure costanti di ...

                                               

Docstring

Nella programmazione una docstring è un letterale di tipo stringa inserito nel codice sorgente che ha la funzione, analogamente ad un commento, di documentare una porzione di codice. A differenza dei commenti, in testo semplice o con una formatta ...

                                               

NULL

In diversi contesti dellinformatica e della matematica, la parola tedesca null viene usata per indicare un particolare elemento di un insieme che svolge, in qualche senso, una funzione simile a quella dello zero matematico. Il termine deriva dal ...

                                               

Numero in virgola mobile

Il termine numero in virgola mobile in analisi numerica indica il metodo di rappresentazione approssimata dei numeri reali e di elaborazione dei dati usati dai processori per compiere operazioni matematiche. Si contrappone allaritmetica intera e ...

                                               

Puntatore (programmazione)

In programmazione, i puntatori sono tipi di dati che rappresentano la posizione di elementi del programma come variabili, oggetti, strutture dati, sottoprogrammi.

                                               

Puntatori a funzione

Un puntatore a funzione è un tipo di puntatore in C, C++, D, e altri linguaggi di programmazioni stile C. Quando viene dereferenziato esso invoca una funzione, passandole zero o più argomenti come ad una funzione normale. Nei linguaggi di program ...

                                               

Record (tipo di dato)

In informatica, un record è un tipo di dato strutturato che comprende diversi elementi di tipo eterogeneo. A differenza degli array, nei record il numero di campi è usualmente stabilito nella definizione del tipo e i campi hanno un nome. I record ...

                                               

Stringa (informatica)

Una stringa in informatica è una sequenza di caratteri con un ordine prestabilito. Sequenze di altri tipi di dato vengono chiamati vettori o, in inglese, array.

                                               

Valore (informatica)

In informatica, un valore può essere un numero una stringa, un array o qualunque altra cosa che può essere utilizzata come se fosse un numero. Daltra parte, etichette, funzioni, tipi di dato, ereditarietà e strutture di controllo non sono, in gen ...

                                               

Variabile booleana

Una variabile booleana è una variabile che assume valori booleani, tipicamente Vero|Falso, True|False o 1|0. Una funzione di variabili booleane è chiamata funzione booleana; in unaccezione più generale, una variabile booleana può essere a sua vol ...

                                               

Void (informatica)

In gran parte dei linguaggi di programmazione derivati dal C e da Algol68, void è un tipo di dato risultante da una funzione che non restituisce alcun valore al suo chiamante. Tipicamente, tali funzioni sono chiamate per eseguire un side-effect. ...

                                               

Business Process Execution Language

BPEL è un linguaggio basato sullXML costruito per descrivere formalmente i processi commerciali e industriali in modo da permettere una suddivisione dei compiti tra attori diversi. Unapplicazione BPEL viene invocata come Web service e interagisce ...

                                               

Cadastral Markup Language

Il Cadastral Markup Language è un formato di dati definito dalla Agenzia del Territorio per lo scambio di dati cartografici. Il CML è realizzato con due tipi di file, il CMF e il CMB. Entrambi sono basati sul linguaggio XML. Difatti lAgenzia dell ...

                                               

EbXML

Electronic Business using eXtensible Markup Language, conosciuto anche come e-business XML o ebXML è una famiglia di standard sponsorizzati da OASIS e UN/CEFAT dal 1999 il cui obiettivo è di fornire una infrastruttura aperta, basata su XML che pe ...

                                               

Extensible Stylesheet Language

In informatica l XSL, acronimo di e X tensible S tylesheet L anguage, è il linguaggio di descrizione dei fogli di stile per i documenti in formato XML. Comè noto, lo standard XML prevede che i contenuti di un documento siano separati dalla format ...

                                               

Feed

Il web feed, o feed, detto in italiano flusso, è ununità di informazioni, formattata secondo specifiche precedentemente stabilite, al fine di rendere interpretabile e interscambiabile il contenuto fra diverse applicazioni o piattaforme. Lo standa ...

                                               

GeoRSS

GeoRSS è uno standard emergente di formato di file per la rappresentazione dellinformazione geografica mediante un flusso Feed Web. Il nome "GeoRss" è dovuto allRSS, che è il formato più diffuso per la distribuzione di contenuti Web basato su XML ...

                                               

Lexical Markup Framework

Lexical Markup Framework è un progetto in corso allinterno dellOrganizzazione Internazionale per la Standardizzazione, e più in particolare allinterno di ISO/TC37, allo scopo di definire uno standard per la rappresentazione di dizionari elettroni ...

                                               

MXML

MXML è un linguaggio dichiarativo basato su XML introdotto da Macromedia nel marzo del 2004. La Adobe Systems che acquisì Macromedia nel dicembre del 2005, non ha mai dato alcun significato particolare allacronimo "MXML". Esso potrebbe essere leg ...

                                               

Scalable Vector Graphics

Scalable Vector Graphics, indica un particolare formato che è in grado di visualizzare oggetti di grafica vettoriale e quindi di salvare immagini in modo che siano ingrandibili e rimpicciolibili a piacere senza perdere in risoluzione grafica. In ...

                                               

Security Assertion Markup Language

Security Assertion Markup Language è uno standard informatico per lo scambio di dati di autenticazione e autorizzazione tra domini di sicurezza distinti, tipicamente un identity provider e un service provider. Il formato delle asserzioni SAML è b ...

                                               

Simple API for XML

Simple API for XML o SAX è unAPI per numerosi linguaggi di programmazione che permette di leggere ed elaborare dei documenti XML. Contrariamente al DOM, il SAX processa i documenti linea per linea. Il flusso di dati XML è unidirezionale, così che ...

                                               

SOAP

In informatica SOAP è un protocollo per lo scambio di messaggi tra componenti software. La parola object manifesta che luso del protocollo dovrebbe effettuarsi secondo il paradigma della programmazione orientata agli oggetti.

                                               

Web Services Description Language

Il Web Services Description Language è un linguaggio formale in formato XML utilizzato per la creazione di "documenti" per la descrizione di Web service.

                                               

XBEL

XBEL è un linguaggio di markup basato su XML per la memorizzazione e lo scambio di liste di segnalibri web organizzate per cartelle. La sua struttura di base, molto semplice, è questa: i tag presentati non sono gli unici implementati Come ogni li ...

                                               

XML Schema

Lo XML Schema o Schema XML è un linguaggio di descrizione del contenuto di un file XML, lunico che finora abbia raggiunto la validazione ufficiale del W3C. Come tutti i linguaggi di descrizione del contenuto XML, il suo scopo è delineare quali el ...

                                               

XPDL

L XPDL è un linguaggio di markup ideato per la definizione dei processi di lavoro, standardizzato dalla WFMC. Per processo di business si intende linsieme di operazioni che servono per implementare unidea e portarla alla sua realizzazione utilizz ...

                                               

XSL Transformations

In informatica l XSLT è il linguaggio di trasformazione dellXML, diventato uno standard web con una direttiva W3C del 16 novembre 1999. Lobiettivo principale per cui lXSLT è stato creato è rendere possibile la trasformazione di un documento XML i ...

                                               

XSL-FO

L XSL-FO è un linguaggio di markup che consente di formattare i dati contenuti in un documento XML, per la successiva visualizzazione a video, la stampa o la conversione in formati particolari come PDF, PS o altro. XSL-FO è stato riconosciuto com ...

                                               

Calcolatrice meccanica

La calcolatrice meccanica è una calcolatrice basata su dispositivi meccanici. Fino allavvento dellelettronica, per almeno tre secoli, la calcolatrice meccanica è stata lo strumento di calcolo digitale comunemente utilizzato. A partire dagli anni ...

                                               

Abaco

L abaco o abbaco è un antico strumento di calcolo, utilizzato come ausilio per effettuare operazioni matematiche; è il primo strumento usato per i calcoli sin dal XXI secolo a.C. in Cina e nella Mezzaluna Fertile, e utilizzato in seguito anche tr ...

                                               

Addiator

L Addiator è unaddizionatrice meccanica prodotta dalla Addiator Gesellschaft di Berlino dal 1870 al 1982. È composta da una serie di cremagliere racchiuse in un contenitore metallico e azionabili tramite uno stilo. LAddiator, prodotto in decine d ...

                                               

Natale Capellaro

Natale Capellaro è stato un ingegnere italiano, progettista di macchine per il calcolo meccanico e di macchine da scrivere.

                                               

Compasso di proporzione di Galileo

Il compasso di proporzione di Galileo è un compasso di proporzione ideato da Galileo Galilei e conservato al Museo Galileo di Firenze. Uno dei numerosi compassi costruiti da Galileo a partire dal 1597. Potrebbe trattarsi dellesemplare donato da G ...

Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →