Indietro

ⓘ Camera di commercio italo-jugoslava




Camera di commercio italo-jugoslava
                                     

ⓘ Camera di commercio italo-jugoslava

La Camera di commercio italo-jugoslava è stata unassociazione privata non a scopo di lucro che ha svolto la funzione di promuovere e intensificare le relazioni economiche, finanziarie e culturali fra Italia e Jugoslavia.

                                     

1. Storia

Lidea di una camera di commercio italo-jugoslava nasce dalla volontà di alcuni operatori economici italiani di approfittare del disgelo nei rapporti fra lItalia e la Jugoslavia, dettato dalla positiva conclusione dellannosa questione dei confini tra i due stati memorandum di Londra 05/10/1954, per promuovere e migliorare le relazioni economiche e culturali fra i due paesi. Latto costitutivo della Camera venne firmato a Milano il 3 febbraio 1955 fra i soci fondatori erano presenti rappresentanti di Cantieri Riuniti dell’Adriatico, Dalmine, Necchi, Franco Tosi Meccanica, Innocenti, Pirelli e S.A. I.M.E.S. Il primo presidente fu Salvatore Magrì di Finmeccanica. Successivamente aderirono anche altre grandi imprese italiane come la FIAT, che nel 1953 aveva concluso laccordo di cooperazione con il governo di Belgrado e la Zastava per la produzione su licenza di alcuni modelli e il cui responsabile dei mercati stranieri ad economia mista ing. Aldo Brignole diverrà presidente della CCIJ nel 1988. Si ricordano anche Ansaldo, ENI, Montedison, Banco Ambrosiano e Banca Nazionale del Lavoro.

Lattività della Camera si sviluppò nel corso degli anni 50 grazie alla normalizzazione dei rapporti fra Italia e Jugoslavia sancita dagli accordi commerciali bilaterali firmati a Roma nel marzo 1955 e dallintesa raggiunta a Udine nellagosto dello stesso anno per rendere maggiormente permeabile a merci e persone il confine fra i due paesi. Rispettivamente ad aprile e settembre del 1956 la Camera organizzò le" Giornate Jugoslave” a Milano e le" Giornate Italiane” a Zagabria con lo scopo di pubblicizzare le produzioni dei due stati. Sempre nello stesso anno la Camera partecipò attivamente ai negoziati per il rinnovo dellaccordo commerciale del 1955. Parallelamente venne integrato allinterno dellassociazione il Comitato per i traffici fra Trieste e la Jugoslavia dando vita alla Delegazione triestina della Camera alla cui presidenza fu eletto il commerciante di tessuti Eugenio Vatta. Attività principale della nuova delegazione fu la negoziazione e revisione delle liste contingenti" C.E.D.” in materia di interscambi di frontiera.

Negli anni successivi lattività della Camera continuò approfittando del clima di crescente cooperazione tra Italia e Jugoslavia propiziato dalle visite ufficiali a Belgrado, dei Presidenti Saragat e Pertini e a Roma, del Maresciallo Tito e del Presidente Mijatović. Nel 1983 nacque anche la Delegazione Friulana della Camera presieduta da Gino DOnofrio.

La Camera continuò la sua normale attività fino al 1992 quando, a seguito della dissoluzione della Jugoslavia, cambiò nome in ACCOA Associazione delle camere di commercio per lOltre Adriatico mantenendo però inalterate le sue funzioni e i suoi scopi. In questa fase furono fondate alcune camere di commercio bilaterali con gli stati sorti dallo scioglimento della Jugoslavia, come ad esempio la Camera di commercio italo-bosniaca.

Unulteriore evoluzione si è avuta nel 2001 quando, per seguire le crescenti necessità degli operatori economici, lACCOA ha ampliato il proprio raggio dazione a tutti i paesi dellEuropa centro-orientale cambiando anche denominazione in Associazione camere di commercio per lEuropa centrale.

                                     

2. Presidenti della Camera di commercio italo-jugoslava

  • Luigi Meda 1963 – 1966
  • Enrico Zuccoli 1976 – 1985
  • Renato Teani 1957 – 1962
  • Tommaso Notarangeli 1967 – 1969
  • Aldo Brignole 1988 – 1992
  • Aldo Romoli 1985 – 1988
  • Salvatore Magrì 1955 – 1957
  • Renato Teani 1969 – 1971
  • Renato Teani 1966 – 1967
  • Tarcisio Longoni 1962 – 1963
  • Gustavo Galassi 1971 – 1976

Anche gli utenti hanno cercato:

commercio, Camera, italy, commerce, chamber, camere, delle, legislazione, italia, indiana, camera, chamber of commerce italy, italo - jugoslava, Camera di commercio italo - jugoslava, legislazione delle camere di commercio 2019, camera di commercio indiana in italia, legislazione delle camere di commercio, camera di commercio italo-jugoslava, modelli jugoslavi. camera di commercio italo-jugoslava,

...

Dizionario

Traduzione

Chamber of commerce italy.

Morti 2016 BRIGNOLE ALDO 747576 Necrologie La Stampa. Per una collaborazione economica Italo jugoslava book. secondo corso di aggiornamento sul commercio estero per i funzionari delle camere di commercio​. Venezia Giulia 1918 Istituto di Studi Storici Postali. Il rapporto con la Camera di Commercio italo bosniaca, che si è molti territori dellex Jugoslavia, a partire proprio da quelli con la Bosnia. Il debito dello stato italiano verso gli esuli giuliano dalmati. Che, in quanto tali, furono perseguitati e cacciati dalla Jugoslavia. siglato nel ​49, prevedeva la costituzione di una Commissione mista italo jugoslava Tanto che una Commissione di esperti della Camera di Commercio di. Italia mutilata Documentari Scheda video Portale Luce Camera. E stato firmato ieri a Tirana il nuovo piano di cooperazione triennale per l​apertura di unistituzione simile a una Camera di Commercio italo jugoslava, al fine.


Catalogo del Servizio Bibliotecario Nazionale Risultati sintetici.

Nellex Jugoslavia ha preparato con Boris Šnuderl anche il Trattato italo ​jugoslavo firmato ad Osimo nel 1975. Le sue camere di commercio lavorano con il. Docs Printing. Corrispondenza relativa al versamento di un contributo mensile allAvv. BIAVA PIETRO Corrispondenza Camera di Commercio Italo – Jugoslava Camera di​. 1 LA SPECIFICITÀ GEO ECONOMICA DEI TERRITORI DI TRIESTE. Lorganizzazione costituzionale della Repubblica federale di Jugoslavia ambizioni italiane giungendo alla firma di un trattato damicizia italo jugoslavo nel. 1937 difesa, commercio, trasporti, e la pubblica sicurezza sarebbero rimasti prerogativa del due camere: lAssemblea federale di 319 membri un membro per. Centro nazionale di prevenzione e difesa sociale CNPDS. I contatti diretti italo jugoslavi del periodo 1950 1952 alla. Dichiarazione anglo da assicurarne luso a tutto il commercio internazionale, alla dellagenzia jugoslava accennava al discorso di Pella alla Camera come ad.


Gennaio 2005 giugno 2010 Europuglia.

5362200 del 22.10.1941 della Direzione Generale Personale Militare. al 18.04​.1941 alle operazioni di guerra svoltesi alla frontiera Italo – Jugoslava dal. LE POSSIBILITA OFFERTE DALLA BOSNIA ERZEGOVINA news. Luigi Meda nasce a Milano il 1 luglio 1900, figlio di Filippo. anche presidente di numerosi enti e associazioni, tra cui la Camera di Commercio italo jugoslava,​. Le aziende italiane in serbia italijanska preduzeća u srbiji. Dei Balcani dalla dissoluzione della Jugoslavia ai nostri giorni. investitore straniero con circa 500 aziende italiane o italo albanesi. trasporti. Verrà inoltre inaugurato il Segretariato della Camera di Commercio dei Balcani.





ALLA FRONTIERA DELLA PAURA la.

Dott. tihon Cvijić tirocinante presso la Camera di Commercio italo Serba 2002 come associazione daffari italo – jugoslava per poi diventare Camera di. CURRICULUM DI LUIGI MEDA. La Camera di Commercio Italo Orientale è aperta a tutti gli operatori ed Enti italiani e con i rappresentanti di Bulgaria, Egitto, Grecia, Jugoslavia e Turchia. Patto di adesione confederativa PMI ITalia. Compattezza dellimpero asburgico, la formazione di uno Stato jugoslavo eliminato dai rapporti italo francesi una fonte di tensione e consentito un ripresa economica intensificando il commercio italotedesco e di conquistare dalla messa in minoranza del secondo ministero Nitti alla Camera proprio lil maggio89.


Camera di Commercio Italo Macedone.

La Camera di Commercio Italiana per la ex Repubblica Jugoslava di Macedonia​ a CCIAA Italo Estere ed Estere in Italia – SEZIONE DI UNIONCAMERE. Numero 22 Eurosportello Veneto. Camera di Commercio Italo Ellenica di Salonicco Salonicco. Scheda paese ria, Albania, ex Repubblica Jugoslava di Macedonia. Romania. Investimenti. La memoria di Ponterosso Q CODE Magazine. Alle conferenze economiche italo jugoslave di Roma 1923 20 e Belgrado 21 novembre 1924, Vienna 1924 Bollettino della Camera di commercio e. Per una collaborazione economica Italo jugoslava 39CAB. Subida contine italo jugoslavo, presso Plessiva, con la de. 110minazione di Autorizzazione alla Camera di commercio, industria e agricoltura di Vicenza ad. Memorie di guerra sul confine italo jugoslavo: narrazioni individuali. Comunità padana delle camere di commercio industria e agricoltura vedi tutto Convegno italo jugoslavo De Gobbi, Leonida De Vito.


Esuli istriani, quel debito di 4.2 miliardi di euro che lo Stato finge di.

Lo shopping jugoslavo a Trieste negli anni 70 in una mostra dellAssociazione Cizerouno più simboleggiarono la permeabilità del confine italo jugoslavo negli le famose bambole che troneggiavano nelle camere da letto jugoslave. Ma di tutto il commercio al minuto e allingrosso, delle lunghe file ai. Sardos Indennizzi Esuli Lega Nazionale. Degli sloveni, politica di appeasement italo jugoslava degli ultimi decenni 33. mercantile fu sostituita da una Camera di Commercio, vennero aboliti i privilegi. PRIMA GUERRA MONDIALE Storiologia. Il Trattato di Pace del 10 febbraio 1947 assegnava così alla Jugoslavia 7.630 del Trattato di Pace, col terzo Accordo italo jugoslavo del 18 dicembre 1954, tutti i del territorio di Trieste, a cura della camera di commercio di Trieste gennaio​. Cittadinanza italiana a Goran Vujasin, responsabile per la Camera. Così si lamentava la Camera di commercio triestina in una lettera al Budapest. Alla fine di quellanno, quando si stava preparando il trattato italo jugoslavo di.


La nostra storia Camera di Commercio Italo Orientale.

Nel 2003, la Camera di Commercio Italo Lussemburghese a.s.b.l., tra cui Serbia, Montenegro ed ex repubblica jugoslava di Macedonia entro. CAPITOLO I LA JUGOSLAVIA DAL 1918 AL 1992 Studi per la. ED IL RUOLO DELLE DUE CAMERE DI COMMERCIO Terzo provvedimento fu la conclusione dellaccordo italo jugoslavo per linterscambio dei prodotti fra le. Albo Camere Miste Camere di Commercio DItalia. Titolo I. Slovenia e Croazia sono succeduti nei Trattati Italo Jugoslavi? una Commissione di esperti della Camera di Commercio di Trieste nel.


Curriculum vitae Camera di Commercio di Trieste.

Commissione mista italo jugoslava per la valutazione di tutti i beni espropriati Commissione di esperti della Camera di Commercio di Trieste nel 1965 accertò. Curriculum vitae Mihajlovic. Camera di commercio Italiana per la ex Repubblica jugoslava di Macedonia Camera di Commercio Italo Azerbaigiana, N. 52 14 01 2016, Via Flaminia 141,​.


Risultati della ricerca Vito, Francesco Biblioteche Lombarde.

1980 1984 Laurea presso la Facolta di Giurisprudenza di Belgrado. 1983 1989 Roma. Incontri industriali commerciali italo jugoslavi, Roma, 10 11 12 Giugno 2000. Incontri Incontro bilaterale dindustria, Consorzio Italia Est Europa Camera di. Commercio di Novi Sad, Novi Sad Serbia 27 28 29 febbraio 2003. Stampato C. 276. Moro alla Jugoslavia segna unepoca nuova nei rapporti di che sia Nova Gorica ad organizzare fra breve una riunione fra Provincia, Comune e Camera di Commercio di. Gorizia con dellinterscambio italo jugoslavo. Da Camera di Commercio Italo Jugoslava ad ACCOA. Mista Italo Jugoslava per gli Scambi di frontiera. iscritto nellElenco dei segretari generali di camere di commercio, di cui allart. 20 della L. A quarantanni da Osimo. Il trattato Italo Jugoslavo del 10 novembre. AbstractIl documentario illustra la questione di Trieste alla vigilia delle elezioni rapporti italo jugoslavi dissenso politico Esercito statunitense commercio la.





Verbale Incontro tra le giunte di Gorizia e Nova Gorica ICM GORIZIA.

Inserisci parte del titolo. Visualizza n. 5, 10, 15, 20, 25, 30, 50, 100, Tutte. Storia. NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le. Trieste e la Venezia Giulia nel Secondo dopoguerra Ca Foscari. Arno ARDISSON, Presidente della Camera di Commercio di Livorno: per offrire ed i componenti del Gruppo italo jugoslavo dellUnione Interparlamentare 21. 1 Curriculum scientifico professionale di Luciano Monzali UniBa. T.88 Societa di naVigaZione JUgoSlaVe camera di commercio, industria e agricoltura di trieste, italoJUgoSlaVa, accordi Per il Piccolo. La Camera di commercio Italo Bosniaca festeggia 20 anni di attività. Udine Camera di commercio, industria e agricoltura, 1954 alla geografia delle minoranze etniche sui due lati della frontiera italo jugoslava Giorgio Valussi. PREMESSE AL DIALOGO EPISTOLARE DI IG CON Italo Gabrielli. Revisione nel 1960, che è il presupposto della fondazione della Camera di commercio italo jugoslava2, e della attivazione di rapporti di collaborazione.


Camera di commercio italo jugoslava ACCOA.

Obiettivo dellincontro, quello di illustrare le possibilità offerte alle imprese nella ex jugoslavia, la Bosnia Erzegovina ha infatti avviato un percorso di La Camera di Commercio Italo Bosniaca, anche grazie allattività del. Lufficio per le Zone di Confine. LArchivio Governo Italiano. Alle coreografie di regime messe in atto dai filo jugoslavi i goriziani, come presi italo jugoslavo, ma solo garantire le vie di comunicazioni alleate fra Trieste le palazzo sede della Camera di Commercio, lato via Morelli schieramento dei.


ARCHIVIO IGINO BROCCHI Archivio di Stato di Trieste.

SUL. DISEGNO DI LEGGE approvato dalla Camera dei deputati nella seduta del 17 dicembre 1976 col Ministro dellIndustria, del Commercio e dellArtigianato e col Ministro del La storia dei rapporti italo jugoslavi, tra il primo e il secondo. Untitled Soprintendenza archivistica del Friuli Venezia Giulia. La Camera di commercio Italo Bosniaca ha celebrato, lo scorso 24 ma ex Jugoslava, come un unico territorio e infrastrutturale corridoi. Untitled Gazzetta Ufficiale. Memorie di guerra sul confine italo jugoslavo: narrazioni individuali, La prefettura e la Camera di commercio occupate dai gerarchi, le grandi buche.


...
Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →